English version | Cerca nel sito:

Buon compleanno, Madiba

Nelson Mandela Day


Nelson Mandela compie 93 anni.  Il leader e icona stessa della lotta contro l'apartheid da tutti vuole dal mondo un solo regalo: che ciascuno dedichi a opere di bene 67 minuti della propria vita, 67 come gli anni di lotte e di impegno da lui profusi a servizio del suo Paese e contro la segregazione razziale.


La Fondazione Nelson Mandela raccoglie l' appello e sul sito suggerisce 67 azioni che è possibile mettere in pratica per  festeggiare il suo compleanno. 


Il segretario generale dell' ONU Ban ki-Moon ha dichiarato: "Nelson Mandela è stato avvocato e combattente per la libertà, prigioniero politico, costruttore di pace e presidente. Un guaritore di nazioni e un mentore per generazioni, Nelson Mandela - o Madiba, come è affettuosamente conosciuto da milioni di persone - è un simbolo vivente di saggezza, coraggio e integrità".






(Foto da Wikimedia Commons)

18 luglio 2011

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

I diritti umani dal punto di vista filosofico

Jeanne Hersch, F. De Vecchi (a cura di)

Multimedia

Che cosa succede in Medio Oriente?

la Primavera Araba in un video di Gariwo

La storia

Anna Politkovskaja

assassinata a Mosca per aver denunciato l'orrore della guerra in Cecenia