English version | Cerca nel sito:

Hutu–Tutsi. Alle radici del genocidio ruandese


Michela Fusaschi
Bollati – Boringhieri, Torino, 2000

“Dato che, agli occhi degli antropologi e degli storici, le etnie Tutsi e Hutu non esistono ‘oggettivamente’, l’utilizzazione stessa del termine genocidio diventa problematica: infatti, nella sua definizione canonica questo concetto si applica soltanto a minoranze etniche o religiose. Siccome queste etnie esistono “soggettivamente” nella coscienza degli attori sociali - e sopratutto in seno all’apparato dello Stato che fa figurare sulle carte d’identità le menzioni Hutu e Tutsi - si impone la necessità di estendere il concetto di genocidio a ogni gruppo sterminato in quanto tale, che si tratti di una minoranza o della maggioranza".

tratto dall’introduzione al volume, di J-L Arselle

Commenti

Libri - Balcani e pulizia etnica

saggi

Testi di approfondimento segnalati da Gariwo.

Scopri nella sezione