English version | Cerca nel sito:

Delibera sul Giardino dei Giusti

al Comune di Milano


Il cippo che ricorda i "Giusti di tutto il mondo" all'ingresso del Giardino del Monte Stella a Milano (Foto di Gariwo)

Il cippo che ricorda i "Giusti di tutto il mondo" all'ingresso del Giardino del Monte Stella a Milano (Foto di Gariwo)

Testo del Comunicato del Comitato per la Foresta dei Giusti e della dichiarazione del Presidente del Consiglio Comunale Manfredi Palmeri

Comunicato
Vergogna al Comune di Milano


Il Comitato per la Foresta Mondiale dei Giusti esprime stupore e riprovazione per il rifiuto espresso ieri in Consiglio Comunale da alcuni rappresentanti della maggioranza, con motivazioni palesemente pretestuose, di deliberare la formazione dell’associazione per garantire il sostegno istituzionale al “Giardino dei Giusti di tutto il mondo”, già creato al Monte Stella nel 2003 grazie alla volontà del compianto Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Marra, della Comunità Ebraica e del Comitato per la Foresta mondiale dei Giusti. 
Denunciamo la gravissima presa di posizione alla vigilia del “giorno della memoria”, ricordando l’impegno del sindaco Moratti un anno fa, proprio al Monte Stella, per garantire la partecipazione del Comune alla vita del “Giardino”. Ricordiamo che quest’anno abbiamo proposto di dedicare un albero alla coraggiosa giornalista russa Anna Politkovskaja assassinata a Mosca nell’ottobre 2006, per la quale sono giunte numerosissime adesioni di personalità e di gente comune.
Esprimiamo l’auspicio di un ripensamento e dell’adesione di tutto il Consiglio alla delibera già sottoscritta da molti consiglieri di entrambi gli schieramenti e smentiamo che tale delibera preveda una posizione di minoranza del Comune, che invece detiene il voto decisivo nella scelta delle figure esemplari a cui dedicare l’albero.
In caso contrario annunciamo che non aderiremo a eventuali cerimonie previste dal Comune di Milano presso il Giardino del Monte Stella, che assumerebbero un valore puramente strumentale, ma che vi parteciperemo con forme di protesta adeguate.

Milano, 23 gennaio 2008

Il Presidente del Consiglio Comunale Manfredi Palmeri ha dichiarato il proprio impegno per l'approvazione della delibera:
"Domani il Consiglio comunale esaminerà in prima convocazione la delibera di iniziativa consiliare sulla costituzione dell'Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano, che è pienamente confermata nel programma dei lavori dell'Aula". Il Presidente ha precisato che "l'Aula non si è ancora espressa sull'argomento, e il voto contrario nella seduta di martedì 22 ha riguardato solo la richiesta d'inversione dell'ordine dei lavori volta ad anticipare la trattazione del provvedimento".
"Abbiamo lavorato anche oggi - ha proseguito il Presidente Manfredi Palmeri, primo firmatario della delibera - per rispondere ai quesiti posti da alcuni consiglieri, ascoltando i loro pareri. Ringrazio i Capigruppo con cui abbiamo elaborato una proposta di modifica al testo che rafforza la volontà di giungere a una soluzione positiva, nella quale confido".
"Come ho detto durante la Giornata della Memoria dello scorso anno - ha ricordato il Presidente Manfredi Palmeri - vogliamo dare una forma giuridica a ciò che le nostre coscienze avevano già deciso fosse un simbolo di memoria importante per Milano e per il mondo".

Milano, 23 gennaio 2008

ULTIMORA
25 gennaio 2008: il Consiglio Comunale di Milano approva la delibera di costituzione dell'Associazione per il Giardino dei Giusti al Monte Stella con alcune modifiche al testo originario.

Milano, 1 febbraio 2008

Alle ore 12.30 al Monte Stella si è svolta una cerimonia presso il "Giardino dei Giusti di tutto il mondo", alla presenza degli studenti di alcune scuole della città. Il presidente del Consiglio Comunale Manfredi Palmeri ha confermato l'impegno per assicurare una struttura stabile al "Giardino", con la scelta di nuovi "giusti". Il presidente del "Comitato per la Foresta dei Giusti" Gabriele Nissim ha chiesto di dedicare altri alberi a figure esemplari del nostro tempo, ricordando i giornalisti Anna Politkovskaja e Harnt Dink, e il console italiano onorario in Rwanda durante il genocidio del 1994, Pierantonio Costa.

23 gennaio 2008

Commenti

Il Giardino dei Giusti di Milano

contro tutti i genocidi

Il 24 gennaio 2003, a Milano, in un'area del parco Monte Stella, è stato inaugurato il Giardino dei Giusti di tutto il mondo, gestito da un'associazione appositamente costituita dal Comune di Milano insieme all'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e al Comitato Foresta dei Giusti-Gariwo.
Nel corso degli anni sono state onorate figure esemplari di resistenza morale in Rwanda, in America Latina, in Bosnia, nell'Europa oppressa dal nazismo e dal comunismo, in Tunisia, in Russia, in Iran.

leggi tutto

Scopri nella sezione

La storia

Samir Kassir

Giornalista ed esponente politico