English version | Cerca nel sito:

I Giusti nel tempo del male

finalmente in italiano il libro di Svetlana Broz


La copertina del libro

La copertina del libro

Grazie alle edizioni Erickson è uscito finalmente in italiano il libro di Svetlana Broz "Good People in the Evil Time", in cui sono raccolte le storie di solidarietà tra le diverse etnie durante la pulizia etnica in Bosnia-Erzegovina. Trasferitasi da Belgrado a Sarajevo, per il suo lavoro a favore della riconciliazione Svetlana Broz è stata più volte minacciata di morte. Attivista dei diritti umani, la nipote di Tito ha fondato la sezione bosniaca del Comitato per la Foresta dei Giusti (GARIWO di Sarajevo).

Aggiornamento
13 febbraio 2009, ore 16.30 - via Cavour, 4 Firenze. Presentazione del libro a Palazzo Panciatichi, Sala del Gonfalone. Intervengono: Svetlana Broz, Ambra Giorgi (Presidente commissione attività culturali), Andrea Dabizzi (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione Europea), Dunja Badnjevic (scrittrice).

30 marzo 2008

Commenti

La pulizia etnica

nella ex-Jugoslavia

La Jugoslavia federale era costituita da sei repubbliche (Serbia, Croazia, Slovenia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Macedonia) e due regioni autonome unite alla Serbia (Kosovo e Vojvodina). Con la morte di Tito, nel 1980, scoppiano le tensioni politiche che sono all'origine della guerra civile tra le varie repubbliche che componevano lo Stato federale.
Nel periodo che va dal 1990 al 1999, con un precedente nel 1989, quando la Serbia si oppone all'autonomia del Kosovo, le parti in guerra utilizzano a più riprese la pulizia etnica per prevalere.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

Geopolitiche dei Balcani

Elena Dell’Agnese, Enrico Squarcina

Multimedia

Do you remember Sarayevo?

Il documentario sui civili bosniaci invitati dal loro sindaco a filmare la guerra

La storia

Lazar Manojlovic

il preside che si è opposto alla pulizia etnica e ha perso il lavoro