English version | Cerca nel sito:

Le grandi religioni a Cracovia

pellegrinaggio ad Auschwitz


Riuniti nel luogo simbolo dello sterminio i rappresentanti delle grandi religioni e i laici che non vogliono dimenticare, per commemorare tre ricorrenze insieme: l'inizio della Seconda Guerra Mondiale con l'invasione tedesca della Polonia; lo sterminio degli ebrei, che raggiunse il suo culmine nel settembre 1943; la fine del comunismo vent'anni fa. 
L'incontro, organizzato dalla Comunità di Sant'Egidio, mira a promuovere la convivenza nel rispetto delle diversità e a lanciare un messaggio contro tutte le intolleranze. Con questo spirito i partecipanti condivideranno il digiuno rituale con i musulmani per il Ramadan.

7 settembre 2009

Commenti

Shoah

il genocidio degli ebrei

Nel quadro del secondo conflitto mondiale (1939-1945) si compie in Europa il genocidio del popolo ebraico (1941-1945). La “soluzione finale“, sei milioni di ebrei sterminati, è stata preparata da Hitler, salito al potere in Germania nel 1933. A partire dalla pubblicazione del Mein Kampf, Hitler progetta la rivoluzione nazionalsocialista sulla base di un’ideologia razzista.
Nella memoria del popolo ebraico e nella sentenza conclusiva del Tribunale Militare Internazionale, la stima dello sterminio è di 6.000.000 di persone. In realtà gli storici più accreditati, tra cui Raul Hilberg, ritengono che la cifra si aggiri intorno a 5.200.000.

leggi tutto

Scopri nella sezione

La storia

Moshe Bejski

L'uomo che creò il Giardino dei Giusti