English version | Cerca nel sito:

Anniversario Holodomor

28 novembre 1932


Il quarto sabato di novembre è il Giorno del Ricordo dedicato alle vittime dell’Holodomor, il genocidio avvenuto tra il 1932 e il 1933 in Ucraina per mano dell'Unione Sovietica. Alla base dello sterminio per fame la resistenza della popolazione al piano di collettivizzazione nelle campagne.
Victor Rojenko, sopravvissuto alla "Grande Carestia", intervenendo all'inaugurazione di un memoriale a Hamilton (Canada) ha dichiarato: “Ho visto cose veramente terribili. È importante conoscere il passato per fare in modo che non si ripeta”. Rojenko all’epoca era un ragazzino, nella sua memoria sono rimasti indelebili i ricordi dei soldati che entrano nelle case e le perquisiscono alla ricerca di cibo, delle madri costrette a nutrirsi dei corpi dei figli: “Mi addormento e vedo queste cose”.
Il 29 novembre 2006 l'Ucraina ha varato la legge che definisce l'Holodomor come un evento provocato, e poi sfruttato, in base a una precisa e dimostrabile scelta politica. Con la Risoluzione del 23 ottobre 2008 il Parlamento europeo ha riconosciuto l'Holodomor crimine contro l'umanità.
Molte le iniziative in tutto il mondo: commemorazioni in Canada, a Roma cerimonia in Campidoglio, celebrazioni al memoriale di Kiev. 
Alle 16 l'Ucrania osserverà un minuto di silenzio, poi si accenderanno le candele in memoria delle vittime. 

28 novembre 2009

Commenti

Holodomor

un genocidio per fame

La Grande Carestia (Holodomor in ucraino significa "infliggere la morte mediante la fame"), organizzata intenzionalmente dal regime sovietico, colpì l'Ucraina negli anni 1932-1933. Secondo i dati dei ricercatori, le ragioni più colpite dalla carestia sono state: l'attuale regione di Poltava, la regione di Sumy, la regione di Kharkiv, la regione di Cherkasy, la regione di Kyiv, la regione di Zhytomyr, con il 52,8% delle vittime. In realtà Holodomor si estese al tutto il Centro, Sud, Est e Nord dell'Ucraina.
Tenuto conto che nel 1932 in Ucraina vivevano 32.680.00 persone, diverse fonti convergono nella valutazione delle vittime con una stima che va dai 4.5 ai 6 o 7 milioni. Il giornalista Paolo Rumiz parla di "almeno sei milioni di morti per fame nella sola Ucraina" e cioè "25mila al giorno", "17 al minuto", specificando poi che "un morto su tre era bambino o neonato".

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Holodomor, storia e testimonianze

puntata de La Storia siamo noi