English version | Cerca nel sito:

E' costretta a chiudere l'associazione di Hu Jia

per le pressioni del Governo di Pechino


Il gruppo "Beijing Loving Source" che si occupa di AIDS ed è stato fondato dall'attivista cinese Hu Jia è costretto a chiudere a causa delle crescente pressione fiscale del Governo cinese. Lo annuncia la moglie dell'attivista, Zeng Jinyan.

In passato - scrive - Il Guardian - Wan Yanhai, fondatore di un altro importante gruppo di sostegno per i malati di Aids è stato costretto a trasferirsi negli Usa dopo dozzine di telefonate intimidatorie della Polizia.

Non di rado le autorità esercitano i loro poteri d'inchiesta in modo arbitrario, appositamente per reprimere attività considerate sovversive. 

Zeng Jinyan annuncia la chiusura di "Beijing Loving Source" sul sito dell'associazione e afferma che non le è possibile dimenticare l'importante lezione appresa nel 2009 con la chiusura del gruppo Gongmeng che offriva sostegno legale e ha seguito alcuni dei casi politici più delicati. L'ufficio tasse di Pechino comminò una multa di 1 milione e 400 mila yuan a Gongmeng per non aver pagato le imposte e così facendo si è messo a tacere il gruppo di attivisti.
Ora - dichiara la donna - l'ufficio tasse sta portando avanti un'indagine fiscale.


Il fondatore Hu Jia sta scontando 3 anni e mezzo di prigione con l'accusa di sedizione per le sue dichiarazioni, punito duramente dal Governo per aver condotto una campagna di informazione su questa malattia.

16 novembre 2010

Commenti

Totalitarismi

la negazione dell'Uomo nel secolo delle ideologie

Nell'esperienza storica del Novecento emergono due fenomeni speculari e produttivi delle peggiori tragedie del secolo: il fascismo - nella sua versione estrema di nazismo - e il comunismo - nella sua versione estrema di stalinismo. 
Entrambi sorretti da una straordinaria e dirompente potenza "ideale" in grado di trasformarsi in forza materiale: l'ideologia, intesa come capacità di fornire una visione complessiva del mondo che spieghi ogni risvolto della vita dell'uomo e gli attribuisca un senso rigidamente inquadrato in quella visione, dalla quale non si può prescindere senza perdere la propria stessa essenza.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Multimedia

Intervista in francese alla filosofa Hannah Arendt

trasmissione del ciclo "Un certain regard", 1974

La storia

Zeng Jinyan

cyber attivista dei diritti umani