English version | Cerca nel sito:

Storie di Giusti: Vasiuta Wegrzynowska

la contadina ucraina uccisa dai nazionalisti


Vasiuta Wegrzynowska è una povera vedova che vive con i tre figli Jan, Mikhal e Docia nel paesino di Zahajpol in Ucraina. Negli anni ’30 lavora come bracciante presso la famiglia ebrea degli Helper. Maks e Henya Helper sono molto magnanimi con i loro dipendenti, così nel 1943, quando sono alla disperata ricerca di un rifugio, Vasiuta li aiuta nascondendoli in casa propria. 

Gli Helper vivono con la figlia in un bunker creato appositamente per loro sotto la stalla. E’ un ambiente buio, umido e angusto, dove non c’è spazio per muoversi e bisogna tenere tranquilla la bambina per evitare che i vicini si accorgano della presenza degli ebrei. Per 18 mesi Vasiuta si prende cura di loro, li nutre e a volte divide il pane con loro. La polizia perquisisce tutta la casa più volte, fortunatamente senza trovare nulla.

Nel marzo 1944 i sovietici liberano l’Ucraina. I tre clandestini lasciano il nascondiglio per la prima volta e si riuniscono agli altri sopravvissuti. Vasiuta li accompagna, fiera di averli soccorsi per tutto il tempo dell’occupazione. Tuttavia diversi mesi dopo viene uccisa con i figli da una banda di nazionalisti che compiono vendette contro coloro che hanno aiutato gli ebrei durante la guerra. 

C’è un’inchiesta e gli Helper vengono chiamati a identificare i loro corpi. Il terribile shock per l’uccisione della loro salvatrice con i bambini contribuisce alla loro decisione di lasciare l’Ucraina e recarsi in Israele. Il 25 marzo 1981 Yad Vashem riconosce Vasiuta Wegrezynowska e i tre figli Jan, Mikhal e Docia Giusti tra le nazioni.

20 gennaio 2011

Commenti

A Yad Vashem

il primo "Giardino dei Giusti"

Il Giardino dei Giusti di Gerusalemme è sorto nel 1962 presso il Mausoleo di Yad Vashem, il luogo della memoria della Shoah, in applicazione del punto 9 della sua legge istitutiva, approvata dal parlamento israeliano nel 1953, che recita:

"Con la presente legge è istituita la fondazione Yad Vashem a Gerusalemme, per commemorare (…) i giusti tra le nazioni, che hanno rischiato la loro vita per aiutare degli ebrei."

Per commemorare i Giusti tra le Nazioni viene scelto di piantare degli alberi di carrubo. Nasce il Viale dei Giusti, che si allargherà nel giardino omonimo.
Nel 1963 viene istituita la Commissione dei Giusti per scegliere le persone a cui assegnare l'onorificenza e dedicare l'albero. Nella sua attività la Commissione ha nominato circa ventimila giusti.

leggi tutto

Giusti tra le Nazioni

La Commissione dei Giusti

per assegnare l'onorificenza a Yad Vashem

Scopri nella sezione

Multimedia

L'ora del tempo sognato

e i ragazzi dell'orfanotrofio di Torino