English version | Cerca nel sito:

Siria, bombe su Homs

sono centinaia i morti


Oggi sono ripresi i bombardamenti sulla città di Homs, dopo che ieri sono morte 95 persone. Il regime sta cercando di mettere a tacere la protesta popolare spegnendola nel sangue. il regime ha usato i mortai e anche i razzi, colpendo persino un ospedale.

Gli Stati Uniti hanno chiuso l'ambasciata di Damasco, e la Gran Bretagna ha fatto lo stesso.  La risoluzione Onu è stata bloccata dal veto di Russia e Cina, suscitando reazioni indignate. 










In Italia lo scrittore Shady Hamadi lancia un appello con una lettera aperta e chiede a tutti coloro che sono vicini al dramma del popolo siriano di appendere a borse e zaini un nastro nero, in segno di solidarietà. Shady scrive sulla sua pagina facebook scrive: "Un pensiero va alla mia famiglia" che si trova ad Homs, "in quella disgraziata città".

7 febbraio 2012

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

Altalena

Antonio Ferrari

Multimedia

Franca Sempre presente

la prima puntata della storia di Vera Vigevani Jarach

La storia

Mehrangiz Kar

avvocato, scrittrice, docente all’Università di Harvard