English version | Cerca nel sito:

Siria: "I bambini sono un bersaglio sistematico del regime"

la denuncia dell'alto commissario dei Diritti Umani Onu


"Il regime siriano colpisce deliberatamente e sistematicamente i bambini". Questa accusa non arriva dall'opposizione ma da Navi Pillay, alto commissario Onu per i Diritti umani. Pillay, intervistato dalla BBC  spiega che centinaia di bambini sono in carcere e sono oggetto di torture. 



"Ai bambini si spara nelle ginocchia, sono detenuti con gli adulti, in condizioni davvero inumane, viene negata loro assistenza medica e vengono trattenuti come ostaggi per ottenere informazioni".


Secondo l'Alto Commissario il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite dispone ormai di sufficienti informazioni per portare la Siria davanti alla Corte penale internazionale. "Sono convinta che questo passaggio sia un elemento cruciale per fermare questi crimini".

28 marzo 2012

Commenti

Genocidi e crimini contro l'Umanità

la negazione del valore dell'individuo

La prima definizione giuridica in materia di persecuzioni di massa risale al 1915 e riguarda il massacro delle popolazioni armene da parte dei turchi, cui seguono i processi delle Corti marziali a carico dei responsabili. Nel Trattato di Sèvres del 1920 le Grandi Potenze usano i termini di crimini contro la civilizzazione e crimini di lesa umanità.
Al termine della seconda guerra mondiale, di fronte alla tragedia della Shoah, il Tribunale Militare del processo di Norimberga contro i gerarchi nazisti stabilisce, in apertura, i crimini per i quali la Corte ha competenza...
Il 9 dicembre 1948 l’Assemblea generale delle Nazioni Unite approva all’unanimità la Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di genocidio, considerato il più grave crimine contro l'Umanità.

leggi tutto

Scopri nella sezione

Il libro

Giorni di neve, giorni di sole

Fabrizio e Nicola Valsecchi

La storia

Hawa Aden Mohamed

l'insegnante che si batte per i diritti delle bambine